Eventi in Programma

Filtro Eventi Mostra tutto 10 risultati
Disponibilità
Mese
Giorno
Regione
Difficoltà
Età Consigliata
  • 15

    31 AGOSTO – Il Lago tra le Rocce: Un Tesoro Celato nel Parco Gran Paradiso (TO)

    In una vallata dal nome che richiama un ambiente di fiabe e storie fantastiche, la splendida Valle dell’Orco, lo specchio d’acqua del lago del Serrù ci farà iniziare la giornata deliziandoci lo sguardo.😍 Le sue sfumature sono differenti da quelle di molti altri laghi: non è caratterizzato dal blu intenso quanto più da una chiara variante d’azzurro, un denso colore che il limo dei ghiacciai che lo attraversa gli conferisce con il suo delicato passaggio. La conca glaciale è circondata da una variegata fauna che rende l'ambiente ancora più accattivante: camosci, stambecchi e marmotte spesso si rinfrescano nei pressi del bacino mentre maestose aquile sorvolano fiere il cielo. Inizieremo da qui il nostro cammino, imboccando un sentiero che si districa verso la Morena del Carro, ai piedi del Ghiacciaio della Capra. Supereremo poi uno strategico punto che per la sua posizione è stato a lungo la sede di un fortino della Seconda Guerra Mondiale, ancora oggi osservabile, e proseguiremo fino a giungere a un’altra incredibile conca glaciale: il Lago tra le Rocce😍 Lo specchio d’acqua dal nome finemente descrittivo, è un bacino gelosamente custodito ai piedi delle cime del Parco Nazionale del Gran Paradiso, nel versante Piemontese: un’elegante chicca assolutamente da non perdere. Uno spettacolo naturale in cui le cime si rispecchiano vanitosamente nelle fresche acque che le illuminano baciate dal sole.☀ Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    31 AGOSTO – Gli Orridi di Uriezzo: Viaggio al Centro della Terra (VB)

    Tra Crodo e Premia in meno di 3 chilometri la montagna fa un balzo di 160 metri. Lo si nota bene quando si sale la strada nei pressi di Baceno. A lato della pianura lungo la quale scorre il fiume Toce, si ergono pareti verticali coperte in parte dal bosco. Qui la vegetazione nasconde la testimonianza più mirabile di un antico ghiacciaio che sovrastò tutta la valle.✨ Quando l’imponente ghiacciaio si ritirò, lasciò delle profonde incisioni nella dura roccia, talvolta ampie, talvolta così strette da impedire il passaggio della luce del sole. Dove c’era il ghiacciaio oggi scorre il fiume Toce, che nel tempo ha deviato il suo corso: ecco perché oggi abbiamo l’occasione di visitare buona parte di questi orridi, un complesso di gole all’interno dei quali non scorre più la massa d’acqua che in origine li ha generati. Visitando il loro interno avremo la sensazione di stare al centro della terra, un luogo dove dove la vita è impossibile se non per muschi e felci. 🤩 Una volta riemersi dalle profonde cavità rimarremo esterrefatti: davanti ai nostri occhi si paleserà un’esplosione di colori: il verde intenso del bosco si alternerà a radure e pascoli punteggiati di fiori multicolori. Un’uscita che, tra ere geologiche, ci darà l’impressione di un viaggio nel tempo.😍 Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    14 SETTEMBRE – Il Meraviglioso Parco La Mandria e il suo Palazzo Reale (TO)

    A pochi passi da Torino, scopriremo insieme un incredibile esempio di natura Reale!👑 Primo Parco Naturale mai istituito in Italia e Inserito nella lista dell’UNESCO come Patrimonio dell’Umanità, il Parco La Mandria si estende per oltre 3000 ettari. Con una superficie che dal torrente Stura di Lanzo e dal Ceronda giunge sino a Torino e alla reggia di Venaria, questo esemplare unico, nato come riserva di caccia, si configura come il parco recintato di maggiori dimensioni in tutta l’Europa. Le mura lo avvolgono per circa 30 km, a protezione della Reggia della Mandria, il palazzo reale in cui il re Vittorio Emanuele II alloggiava con la propria seconda famiglia, creata con la bela Rosin, Rosa Vercellana. Il re sposò la sua amata nonostante non fosse di sangue blu, precorrendo i tempi in nome del proprio amore: nessuno fu in grado di distoglierlo dal suo volere.❤ Alla morte del re, la struttura venne mantenuta intatta e conservata perfettamente grazie al contributo dei nuovi proprietari, i Marchesi Medici del Vascello, che hanno contribuito a regalarci un luogo ancora oggi incredibilmente prezioso. Scelto come location per l’Esposizione Mondiale del 1961, in onore di questo grande evento ha ospitato anche la visita di uno dei reali più famosi di sempre: la longeva regina Elisabetta II. Immersi nel verde del fantastico Parco Regionale La Mandria, visiteremo insieme scorci incredibilmente significativi dal punto di vista naturalistico e storico di un Re che ha fatto della caccia e dell’amore il filo conduttore della sua vita, in uno dei tanti luoghi invidiati d’Italia.🌸 Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    21 SETTEMBRE – L’Occhio Blu di Devero e l’Ammaliante Lago delle Streghe (VB)

    Tra l’evocativo aroma dei boschi profumati di Larice, rododendro e mirtillo ai quali si alternano piccoli alpeggi e inattese radure, il nostro itinerario avrà inizio. Con una dolce salita sul sentiero del Vallaro, il lago delle Streghe ci attenderà nel suggestivo paesaggio che lo ospita, tanto ammaliante da sembrare essere stato creato come per magia.😍 Come sotto un incantesimo, ristorati dalla vista di tanto splendore, proseguiremo fino a raggiungere il grazioso villaggio del Crampiolo. Continueremo poi a salire sui pendii ad oriente dell’Alpe Devero, cui giungeremo superando una successione di avvallamenti e panoramici crinali. Al culmine del nostro percorso si staglieranno le vette del versante ovest che maestose si specchiano nell’occhio blu del laghetto superiore del Sangiatto. 🤩 Il nostro percorso sarà accompagnato dal piacevole scampanellio delle mucche al pascolo sulla via del formaggio, qui anche chiamato l’oro bianco per il suo prestigio e per il suo delizioso sapore. Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    21 SETTEMBRE – Le Impetuose Cascate del Marguareis (CN)

    Noto per essere una delle prime Aree Protette del Piemonte, il Parco Naturale del Marguareis, sarà la meravigliosa scenografia che farà da sfondo alla nostra incredibile giornata. Immersi nella splendida Valle Pesio, il percorso ad anello con partenza da Pian delle Gorre, ci porterà su un’ex strada militare e su suggestivi sentieri che fiancheggiano stupende cascate addentrandosi in maestosi boschi di abeti bianchi e verdeggianti faggete.🍃 La zona ospita importanti fenomeni carsici che danno vita in primavera ad affascinanti spettacoli: un esempio ne è il Pis del Pesio, un'impetuosa cascata che sgorga da una parete di roccia ad oltre 20 metri di altezza. In una costante, ma lieve salita giungeremo fino al Gias degli Arpi (quota massima 1435m) per poi scendere attraverso una grandiosa faggeta secolare fino a raggiungere le radure erbose del Gias Fontana e fare ritorno al Pian delle Gorre. Nel nostro cammino incontreremo anche l'Osservatorio Faunistico delle Canavere che, con la sua imponente torre di avvistamento, permette di effettuare strabilianti avvistamenti di cervi.🦌 L’incantevole area è variegata e caratterizzata da una vivace fauna: oltre a cervi, caprioli, cinghiali e camosci, anche pernici bianche, lepri variabili ed ermellini popolano i boschi mentre a fendere l’aria dei cieli sono, tra gli altri, il gufo reale e l’aquila. Un’uscita in natura tra immagini e colori che vi rilasseranno dall’inizio alla fine.☀ Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    22 SETTEMBRE – Orta San Giulio: al Lago tra Storie e Leggende di Acqua Dolce (NO)

    Draghi, streghe, uomini pesce. No, non è un film di serie B dalle tinte horror-fantasy, sono solo alcuni dei personaggi che popolano la storia e le leggende di un piccolo borgo, uno dei più belli in Italia: Orta San Giulio. Il paesino si affaccia su un altrettanto minuto lago, ma non per questo meno affascinante.✨ Chissà se sia stata proprio quest’aura di mistero ad aver attirato così tanti scrittori e artisti che dall’epoca del Grand Tour fino ai giorni odierni lo hanno eletto come tappa fissa nei loro viaggi alla ricerca di un’ispirazione. Più probabilmente ad averlo reso così celebre durante i secoli, sono i suoi tetti in pietra, le facciate dei palazzi abbelliti da incantevoli stucchi e ferri battuti e l’aria frizzante che spira dalle vicine montagne.😍 Ci aggireremo tra alti vicoli, passeggeremo a filo d’acqua e su per comodi sentieri che salgono le pendici del promontorio in cima al quale godremo della vista spettacolare che ci darà una prospettiva inaspettatamente magica sull’isola di San Giulio. Nel nostro cammino ci accompagneranno la voce onirica di Rodari e quella più scapestrata di Ragazzoni, due degli artisti che hanno vissuto intensamente e adorato il lago e che ci faranno amare questo piccolo angolo di paradiso a nostra volta.🤩 Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    28 SETTEMBRE – Viaggio nel cuore delle Langhe del Barolo: Castiglione Falletto e Serralunga d’Alba (CN)

    Il paesaggio che caratterizza la “Langa del Barolo” è un paesaggio prevalentemente monoculturale, i vigneti si estendono con continuità sui pendii dei versanti collinari, intervallati qua e là da borghi di impianto medioevale dai quali spesso si ergono imponenti castelli. Il binomio che nasce dall’accostamento “vigneto – castello” contribuisce a rendere questo paesaggio unico e le architetture difensive diventano icone di un panorama collinare incomparabile. Faremo un’escursione nel cuore della Langa del Barolo alla scoperta di due meravigliosi paesi con i loro spettacolari castelli e borghi medievali, tra i mozzafiato paesaggi vitivinicoli, patrimonio UNESCO dal 2015. Si partirà dal centro storico di Castiglione Falletto, una vera “chicca” della Langa del Barolo, situato geograficamente nel cuore di questa preziosa area. Faremo un giro approfondito in questo borgo veramente speciale. Inizieremo quindi il nostro itinerario alla volta dell’imponente castello di Serralunga d’Alba, l’unico castello di carattere difensivo della zona. Dopo il pranzo nel centro storico del paese, ritorneremo a Castiglione Falletto con percorso ad anello, visitando anche un angolo particolarmente suggestivo e appartato del territorio costituite dalle caratteristiche “rocche” a testimonianza della storia del “mare di Langa”. Termine giornata in una delle zone panoramiche del paese. Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    29 SETTEMBRE – Sul Lago Maggiore da Cannero a Cannobio: L’Antica Via delle Genti (VB)

    Forse non tutti sanno che la strada litoranea che corre a bordo del lago tra Intra e il confine svizzero è un’opera relativamente recente: prima del 1860 l’unica via percorribile era una mulattiera che tagliava a mezzacosta tutta la riviera Cannobina.🤩 Questa antica strada, oggi chiamata Via delle Genti, permise per secoli il transito di uomini, animali e merci favorendo gli scambi commerciali tra i comuni dell’alto Verbano e la Svizzera. Noi ne ripercorreremo una parte, la più suggestiva, in un ambiente dove una vegetazione esotica e per lungo tempo addomesticata si fonde con quella spontanea generando un paesaggio unico.🌸 Partiremo dal grazioso paese di Cannero, famoso per il suo clima eccezionalmente mite anche nel caldo estivo: una piccola oasi mediterranea nella quale si coltivano squisiti agrumi e ulivi. Tra mulattiere e ampi sentieri, ci muoveremo verso il confine, costeggiando i parchi di antiche ville e i più rustici, ma altrettanto piacevoli, prati di campagna per poi addentrarci in un rigoglioso castagneto. L’ombra dei boschi sarà interrotta solamente da alcuni punti panoramici, come quello che meraviglioso si staglierà di fronte a noi dal delicato borgo medievale di Carmine Superiore. Dopo una piacevole passeggiata, arriveremo a Molineggi, un piccolo abitato noto per la presenza di mulini, dove ci fermeremo per pranzare con una splendida vista sul lago. Giungeremo infine a Cannobio, dove ci aspetterà il viaggio di ritorno, questa volta comodamente seduti in battello, ad ammirare la riviera da un’altra prospettiva, godendoci il relax dopo un’intensa, ma favolosa giornata.😍 Ci si dovrà munire di un biglietto, 4,30 euro, per il battello da Cannobio a Cannero, da fare in loco. Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    12 OTTOBRE – Tra i Vicoli Medievali del Borgo di Orta San Giulio (NO)

    Passeggiata tra i vicoli medievali del borgo di Orta San Giulio alla scoperta dell’antico enclave territoriale che per secoli ha saputo mantenere la propria autonomia dal Comune di Novara e dal Ducato Milanese. Giunti nella piazza principale si raggiunge la piccola Isola di San Giulio con battello al costo di € 3 A/R (da pagare in loco esclusi dalla tariffa Meeters) per la visita della basilica romanica dedicata a San Giulio, evangelizzatore proveniente dalla Grecia nel IV secolo, e si percorre la caratteristica “via del silenzio” intorno al Monastero benedettino di clausura Mater Ecclesiae per poi fare ritorno nel centro di Orta. Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    13 OTTOBRE – Novara, tra Monumenti Storici e Skyline Mozzafiato (NO)

    Un incredibile percorso di trekking urbano tra le vie del centro storico di Novara. 😍 Percorreremo le fasi storiche di quest’elegante cittadina piemontese, dalla fondazione romana di “Novaria" con le sue mura perimetrali, al periodo medievale leggibile dal palazzo civile del Broletto, situato a pochi passi dal Duomo di Novara. Gli edifici sacri a Novara sono tra i più facilmente distinguibili nel profilo cittadino, uno skyline che vede alte cupole e frontoni spiccare sopra ai tetti delle palazzine del centro. 😎 Vedremo imponenti edifici rinascimentali e ottocenteschi che si susseguono in una pittoresca alternanza, per poi terminare la nostra visita con la Basilica di San Gaudenzio, la cui meravigliosa cupola Antonelliana domina dall’alto l’intero Novarese. Camuffati tra le vie del centro di Novara si trovano palazzi di rilevante importanza storica; questi sono forse i più difficili da individuare, ma con l’aiuto della nostra guida sarà possibile godere delle bellezze architettoniche e paesaggistiche che presentano e rimanerne piacevolmente impressionati. 😍 Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
Ricevi una notifica se si libera un posto Riceverai una email se si libera un posto
Email Dichiaro di aver preso visione dell'informativa di Privacy Policy e acconsento al trattamento dei dati personali.

Questo contenuto è BLOCCATO.

Lasciaci qui la tua email e scopri subito tutti i nostri eventi in programma.

(puoi cancellare la tua iscrizione in ogni momento)

CONTENUTO SBLOCCATO!

Scopri tutte le nostre proposte ed entra nella più bella community d'Italia!