Eventi in Programma

Filtro Eventi Mostra tutto 8 risultati
Disponibilità
Mese
Giorno
Regione
Difficoltà
Età Consigliata
  • 15

    21 DICEMBRE – Lungo la Via Francigena, tra Vigneti e Roccaforti nel Canavese (TO)

    Tra le maestose montagne della Val d’Aosta e le miti colline che circondano Ivrea si snoda delicata la via Francigena.👌🏻 L’antica strada famosa ovunque nel mondo, metteva in collegamento l’Europa Occidentale con Roma e il Sud Italia ed era solcata da migliaia di pellegrini diretti nel loro sacro cammino per giungere purificati in Terra Santa. Il nostro itinerario sulle sue rotte ci regalerà diverse peculiarità, un esempio eccezionale di come l’uomo ha plasmato il territorio pur mantenendone intatta la bellezza.🌸 I fianchi delle montagne sapientemente modellati presentano terrazzamenti unici nel loro genere: le viti sono coltivate a topia, in pergolati sorretti da caratteristici torrioni in pietra, che si ergono come colonne di un infinito tempio dorico. Il vino che vede la luce in queste zone è un nebbiolo molto particolare, unico nel suo genere tanto da essere prodotto nel solo comune di Carema, da cui prende il nome.🍇 Lontano dagli antichi borghi, i vigneti lasciano spazio al bosco di castagno, ingentilito dalla presenza di alcune specie mediterranee. Tutto il percorso è scandito da promontori rocciosi sui quali si ergono pievi e antichi castelli, talora in rovina, ma ancora estremamente suggestivi: l’ampio panorama che si può scorgere nei loro pressi è tutto da vivere.✨ Dal castello di Montestrutto, cammineremo fino al borgo di Carema, solcando sentieri ricchi di storia, in un contesto dove l’uomo ha saputo convivere armoniosamente con la natura enfatizzandone i tratti più significativi.😍 ITINERARIO DI SOLA ANDATA, PER IL RITORNO CI SI DOVRÀ MUNIRE DI UN BIGLIETTO DELL’AUTOBUS IN LOCO O DIRETTAMENTE SUL MEZZO (1,50 euro) Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    22 DICEMBRE – Masio: Lo Strategico Borgo sul Tanaro (AL)

    La sponda destra del fiume Tanaro, secondo fiume piemontese per lunghezza, ospita Masio, un paesino con un notevole passato; la sua posizione posizione strategica l’ha reso infatti fondamentale in età medievale.🤩 Non solo un borgo ricco di storia, ma particolarmente grazioso, per merito anche del contesto in cui è inserito: le colline che delicatamente ne abbracciano il contorno sono recentemente state riconosciute Patrimonio dell’UNESCO. 😎 Il nostro percorso, dopo una breve rampa, lambirà la torre medievale allestita a Museo del Fiume. Un'esperienza che ci regalerà piacevoli vedute panoramiche su un paesaggio che solo il Piemonte riesce ad offrire ai suoi visitatori.😍 Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    28 DICEMBRE – I 5 Laghi D’Ivrea: Lago Sirio e Lago Pistono – PRIMA PARTE (TO)

    Nel pittoresco comune piemontese di Ivrea, abbarbicato su una luminosa collina e tanto spettacolare da essere riconosciuto patrimonio UNESCO, inizieremo la nostra passeggiata che dalla città si sposterà presto nel cuore della natura.😍 Sarà la prima parte di un’escursione che ci farà incontrare i Cinque Laghi della Serra d’Ivrea. Di notevole interesse geologico, naturalistico e faunistico, la zona dei Cinque Laghi della Serra d’Ivrea - una delle più belle del Canavese - offre la possibilità di immergersi nel verde passeggiando tra i sentieri che collegano questi bacini morenici: San Michele a Ivrea, Campagna a Cascinette d’Ivrea, Sirio tra Ivrea e Chiaverano, Pistono a Montalto Dora e Nero tra Montalto Dora e Borgofranco d’Ivrea, tutti circondati da colline che regalano colori indimenticabili in ogni stagione.🤩 Dopo una breve passeggiata urbana, imboccheremo la strada che ci porterà al grazioso Lago Sirio, il più conosciuto e ampio dei cinque bacini; una volta costeggiato il tutto il suo perimetro, fra vigneti e boschi di castagno, sotto l’occhio vigile del Castello di Montalto Dora, ci avvieremo alla volta del Lago Pistono attraversando le “terre ballerine”. Il terreno qui è tutto particolare... ci sembrerà di camminare su un materasso!😎 Lo strato di torba che oggi costituisce il terreno su cui cresce la vegetazione è appoggiato a un velo d’acqua che dà vita a una sorta di cuscinetto permettendo alla morbida torba di galleggiare. Lo straordinario effetto fa sembrare il terreno quasi di gomma in alcuni punti, tanto che se ci si salta sopra, in qualche zona, si vedono addirittura gli alberi oscillare.🤪 Dopo una pausa pranzo al Lago Pistono in un ambiente che affascina da ogni angolazione lo si guardi, rientreremo per una parte della strada di andata per concludere la prima di due favolose uscite.✨ Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    29 DICEMBRE – I 5 Laghi D’Ivrea: Lago Nero e Lago Campagna – SECONDA PARTE (TO)

    Pronti per la seconda parte di un’escursione che ci farà incontrare i Cinque Laghi della Serra d’Ivrea?😎 Di notevole interesse geologico, naturalistico e faunistico, la zona dei Cinque Laghi della Serra d’Ivrea - una delle più belle del Canavese - offre la possibilità di immergersi nel verde passeggiando tra i sentieri che collegano questi bacini morenici: San Michele a Ivrea, Campagna a Cascinette d’Ivrea, Sirio tra Ivrea e Chiaverano, Pistono a Montalto Dora e Nero tra Montalto Dora e Borgofranco d’Ivrea, tutti circondati da colline che regalano colori indimenticabili in ogni stagione.🤩 Partendo dal paese di Borgofranco, attraverseremo varie stradine sterrate che ci avvicineranno sempre più alla collina morenica che sovrasta l’area. . Una volta giunti ai suoi piedi, ci addentreremo nel bosco per sbucare al lago più selvaggio e appartato dei cinque: il Lago Nero.🤩 Dal fascino tenebroso, il lago ha dato vita a numerose leggende e oggi ne scopriremo insieme alcune. Lungo il cammino circolare attorno al bacino, si incontrano una lapide funeraria, un masso erratico e la “Casa del Pescatore”. Nelle vicinanze, il castello di Montaldo Dora domina la terra dei laghi ed è il più affascinante di tutta la serra morenica.😍 Proseguiremo poi verso il Lago di Campagna, un’oasi verde di quiete: dalle roccette del Castellazzo, e lungo il sentiero che lo costeggia, si gode una splendida vista sul Castello San Giuseppe, il Mombarone, la Serra e Chiaverano. Concluderemo infine con l’anello del Maresco di Bienca; questo percorso costeggia uno specchio d’acqua lacustre utilizzato in epoca romana per condurre le acque dalla collina a Ivrea: i resti dell’acquedotto romano sono ancora in parte visibili.💪 Faremo poi rientro fino al punto di partenza tra ambientazioni che non sarà facile scordare.🌈 Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    29 DICEMBRE – Sul Lago Maggiore: Percorso Panoramico a Ispra (VA)

    Gioiello conteso tra Ticino, Piemonte e Lombardia, il Lago Maggiore, noto anche come Verbano, è una perla di rara bellezza. A cavallo tra Italia e Svizzera, è il secondo lago dello Stivale per superficie e profondità, esteso su 212 km quadrati. Contornato da colline moreniche, ha la peculiarità di avere un’origine in parte glaciale e in parte fluviale, come la sua caratteristica forma a “v” suggerisce. Lo specchio d’acqua ospita il riflesso di numerose cittadine che sono impreziosite dalle sue sponde. La sua presenza favorisce lo sviluppo di una meravigliosa flora tipicamente mediterranea, ma anche di quella atlantica, data la presenza di rocce silicee. Possiamo trovare, infatti, olive, limoni e alloro, ma anche camelie, magnolie e rododendri oltre ai suggestivi castagneti che sorgono spontaneamente nella zona. I nostri passi calcheranno un percorso ad anello con partenza e arrivo ad Ispra, un’elegante cittadina che si affaccia sul lago dalla sua sponda sinistra. Affronteremo insieme un itinerario che prevede incantevoli passaggi lungo le coste rocciose del lago Maggiore e sentieri boschivi che ci condurranno verso la conoscenza di antiche fornaci ormai dismesse, ma perfettamente conservate. Un vero e proprio viaggio per scoprire il Lago Maggiore da una differente prospettiva. Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    12 GENNAIO – Il Sentiero del Papa nel Bosco delle Sorti (AT)

    Tra i vigneti impreziositi dalle colline di Maranzana, percorreremo un sentiero ad anello che ci condurrà nell’area protetta del Bosco delle Sorti - La Communa, estremamente ricca di valore ambientale. 🤩 Qui in un’accattivante radura sorge una statua del Papa buono, Giovanni XXIII, ed proprio a questa particolarità si deve il nome del tragitto, noto come “Il Sentiero del Papa”. Il Sito di Importanza Regionale, nonchè Patrimonio UNESCO, risiede tra le propaggini dell'Appennino Ligure - Piemontese e la Pianura Padana, con un'altitudine compresa tra i 150 ed i 210 metri sul livello del mare. Nell’attraversare il paese da aprile a ottobre si potranno poi vedere i tipici “babaci”, dei fantocci a grandezza umana, presenti in tutti le vie abbigliati con vestiti fatti a mano, tipici della tradizione contadina. L’ideale per chi ama la natura e i paesaggi collinari del Monferrato, ma anche per chi sia interessato alle tradizioni locali e abbia la passione per le camminate o per il nordic walking.😎 Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    29 FEBBRAIO – Santa Cristina di Ceres, il Grazioso Santuario Arroccato nelle Valli di Lanzo (TO)

    Inerpicato su uno sperone roccioso che si erge a 1340 m, il santuario di Santa Cristina di Ceres sorge a vegliare sull’abitato di Cantoira.✨ La chiesetta incorona il contrafforte tra la Val Grande e la Val d’Ala, in una posizione che rende impossibile non riconoscerla.😎 Contesa tra Ceres e Cantoira, la leggenda vuole che la cappella sia stata costruita in accordo tra gli abitanti dei due paesi, ma la diatriba su chi ne fosse il proprietario non tardò ad arrivare. Si concluse con i due borghi che dichiararono rispettivamente “Santa Cristina roccia nostra” e “Santa Cristina avvocata nostra”; la roccia fu quindi di Ceres, ma la chiesa e la festa patronale spettarono a Cantoira, così in passato e così ancora oggi.🙌🏻 Raggiungeremo uno dei santuari più panoramici delle Valli di Lanzo partendo dal centro storico di Ceres e seguendo il sentiero che passa dal variopinto Pian di Ceres, ancora più spettacolare in questo periodo.🤩 Giunti alla nostra meta rimarremo senza parole in un luogo tanto ameno: un paesaggio mozzafiato in qualsiasi stagione.😍 Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    4 APRILE – Le Valli di Lanzo Attraverso il Percorso della Sacra Sindone (TO)

    Poco distanti dalla splendida Torino, nota anche come la CIttà Magica, le Valli di Lanzo danno un tocco di colore al panorama in cui sono incastonate.😍 Le tre vallate delle Alpi Graie ospitano affascinanti percorsi, ricchi di rarità naturalistiche, ma anche di strabiliante storia. Lo sapevi che nel 1500 la Sacra Sindone ha solcato questi territori per arrivare dalla francese Chambery fino a Torino? Proprio così.😎 Insieme percorreremo il tratto che da Ceres a Pessinetto, passando per Mezzenile, ha segnato il cammino del Santo Sudario. Il drappo di lino svela le sembianze di un volto che gli storici hanno ritenuto compatibili con quello di Cristo e per il suo inestimabile valore è oggi custodito nel Duomo del capoluogo piemontese.✨ Lungo tutta la strada che affronteremo non mancheranno le testimonianze del suo passaggio presso terre tanto aspre e rudimentali quanto splendide; gelosamente celate dai boschi, queste tracce sono ben lontane dalle zone brulicanti di frequentatori. Proprio per questo scoprirle nella loro amenità sarà ancora più interessante in un’esperienza tanto preziosa quanto unica.💪 Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
Ricevi una notifica se si libera un posto Riceverai una email se si libera un posto
Email Dichiaro di aver preso visione dell'informativa di Privacy Policy e acconsento al trattamento dei dati personali.

Questo contenuto è BLOCCATO.

Lasciaci qui la tua email e scopri subito tutti i nostri eventi in programma.

(puoi cancellare la tua iscrizione in ogni momento)

CONTENUTO SBLOCCATO!

Scopri tutte le nostre proposte ed entra nella più bella community d'Italia!