Eventi in Programma

Filtro Eventi Mostra 1 - 12 di 30 risultati
Disponibilità
Mese
Giorno
Regione
Difficoltà
Età Consigliata
  • Sold out
    15

    25 AGOSTO – La Grotta Azzurra di Mel, un Incantevole Angolo Segreto (BL)

    “Il profilo selvaggio delle montagne incombenti accresce il senso di solitudine, di leggenda, di vita patriarcale, di antichità e di mistero” …così scrive Dino Buzzati di questi splendidi luoghi.😍 Passo dopo passo, contempleremo dall’alto la Valbelluna, una splendida vallata scavata nei millenni dall’incessante scorrere del fiume Piave, immersi nel verde straripante delle prealpi bellunesi, i naturali confini settentrionali della pianura veneta. Ci avventureremo per tratturi silenziosi su quella che una volta era l’antica Via Claudia Augusta Altinate, l’antica strada romana che dalle pianure dell’Adriatico conduceva fino ai confini dell’impero asburgico, passando per i colli della marca trevigiana, attraverso i primi alti colli e i settentrionali passi di montagna. Partendo da una delle contrade gelosamente custodite dalla rigogliosa e rinfrescante vegetazione, ci incammineremo tra carpini e querce, deliziosi noccioli e rari castagni; la loro ombra ci accompagnerà lungo i tratturi che ci conduranno a contemplare da una prospettiva di favore il profilo del castello di Zumelle: la sua vista dall’alto lo renderà ancora più affascinante.😎 Proseguiremo poi scendendo nella vegetazione verso la forra del sottostante torrente; una volta giunti nei suoi pressi, cammineremo piano lungo le rive, ammaliati dalle acque turchesi. Ed è da qui che raggiungeremo finalmente la nostra meta della giornata: rimarremo attoniti davanti al maestoso spettacolo della Grotta Azzurra di Mel.✨ Lo spettacolo che ci accoglierà tra i giochi di luce che l’acqua crea con la sua peculiare sfumatura d’azzurro sarà di una bellezza tanto incantevole da sembrare quasi innaturale. Ancora piacevolmente senza parole, risaliremo verso il castello che andremo a conoscere più da vicino; dopo una pausa ristoratrice faremo infine ritorno al punto di partenza. Un’entusiasmante passeggiata che ci porterà alla scoperta di monumenti cui le mani sapienti dell’uomo hanno dato vita, ma anche di stupefacenti opere frutto del paziente e imperterrito lavorio dell’acqua.💧 Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    25 AGOSTO – Le Cinque Torri: Vista Panoramica dalle Dolomiti (BL)

    Rinomata località sciistica, Cortina d’Ampezzo vanta una lunga tradizione nel turismo e una storia che da millenni la vede protagonista nell’area in cui è incastonata. La Regina delle Dolomiti, domina la Valle D’ampezzo, famosa nel mondo per la sua bellezza e circondata dalla catena montuosa inserita nella lista del patrimonio dell’UNESCO. 🤩 Il nostro percorso avrà inizio proprio da questa meravigliosa località e ci farà dono di ambientazioni mozzafiato; potremo restare attoniti alla vista di panoramiche sui Lastoni di Formin e sul gruppo montuoso Croda da Lago di cui fanno parte, sulla conca d’Ampezzo con Croda Marcora e il Cristallo, le Tofane, la Marmolada, il Monte Civetta e il Pelmo. Dal Sentiero dei Rocciatori dietro al Rifugio Cinque Torri saliremo sino allo spigolo sud-est della torre Grande e da lì raggiungeremo prima il rifugio Scoiattoli e poi l’Averau. Proseguiremo in direzione di Passo Giau per poi riprendere la nostra panoramica camminata fino a ritornare al Rifugio Cinque Torri.😎 Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • Sold out
    15

    25 AGOSTO – Sospesi a 30 metri sul Ponte Tibetano lungo la Strada del Re (TN)

    Percorreremo inizialmente la “Strada del Re”, inaugurata nel 1918 dal re Vittorio Emanuele III, che ci porterà dapprima all’Ossario del Pasubio, costruito nel 1926 per contenere le spoglie di oltre 13.000 caduti, italiani ed austriaci e che si trova nel promontorio del Colle di Bellavista che domina la vallata del Leogra, proprio sotto il Cornetto. Dopo una breve visita proseguiremo sulla strada attraversando l’ormai mitico ponte tibetano (o anche chiamato “ponte dell’Avis”) per poi infine giungere al Rifugio Campogrosso, sui prati adiacenti ci fermeremo per il nostro pranzo al sacco. Proseguiremo poi lungo l’altro versante del gruppo montuoso, addentrandoci nell’Alpe di Campogrosso, lungo la strada delle Sette Fontane, ammirando ora in tutto il suo splendore anche il gruppo del Carega e la splendida dorsale che porta fino al Monte Zugna. Poco prima di completare il giro ad anello e giungere al punto di ritrovo, ci fermeremo in una graziosa malga per il nostro terzo tempo, sulla terrazza a goderci lo splendido panorama (resta poi un km su strada per raggiungere il punto di partenza). Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • Sold out
    15

    25 AGOSTO – Il lago di Sorapis: il Lapislazzulo delle Dolomiti (BL)

    Adagiato a 1900 m, ai piedi del Dito di Dio, cima inconfondibile del Sorapis, il lago omonimo è un’escursione imperdibile. Lo specchio d’acqua vi affascinerà con le sue incantevoli sfumature di turchese uniche al mondo in contrasto con le candide pareti rocciose e i verdeggianti pascoli che lo circondano. La limpidezza che il color pastello richiama è dovuta alle polveri di roccia calcarea situata sul fondale e derivanti dal disciogliersi del ghiacciaio del Sorapis. Il bacino dolomitico è ancora più prezioso poiché raggiungibile solamente a piedi e dunque preservato dallo smog della frenesia cittadina. Il percorso avrà inizio dal Passo Tre Croci e sarà un’occasione per mettere in gioco la vostra abilità di escursionisti; si giungerà così ad una meta perfettamente unica nel suo genere, immersi in uno splendido paesaggio lungo tutto il tragitto che vi ci condurrà. ➡  Sconsigliato a chi soffre di vertigini Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    1 SETTEMBRE – Tra la Val Pusteria e la Val Comelico: le Verdeggianti Malghe di Confine (BZ)

    Crocevia naturale e al contempo punto di unione tra l’ultimo lembo di val Pusteria (BZ), l’estremo nord della provincia di Belluno e le creste di confine con l’Austria, il passo Monte Croce Comelico è famoso per essere stato utilizzato come valico alpino da tempi immemori. Un ambiente di straordinaria bellezza inserito all’interno di quella meraviglia unica al mondo che sono le Dolomiti, Patrimonio dell’Unesco. Le vostre orme disegneranno un’escursione ad anello che, partendo dal passo situato a quota 1696 metri sul livello del mare, vi permetterà di addentrarvi lentamente nei pittoreschi boschi di larici ed abeti rossi. Seguirete, infatti, una strada forestale che sale gentile verso nord per poi piegare ad est e tra piacevoli saliscendi vi condurrà sino alla malga Coltrondo da dove potrete ammirare il profilo aguzzo del Col Quaternà. Continuando per il sentiero, si salirà appena per superare il bosco, attraversare il ruscello e scendere dolcemente verso la malga di Nemes. Camminando tra pascoli e popolosi greggi, davanti a voi si aprirà l’imperioso scenario delle Dolomiti di Sesto nello splendore delle sue cime più alte: il Monte Popera (3043 m) e Cima Undici (3093 m), teatro di guerra e di imprese ardimentose. Dalla malga si scenderà nuovamente verso il passo Monte Croce Comelico, lungo un sentiero nel bosco che vi darà l’occasione di scoprire fortificazioni nascoste nel fitto della vegetazione. Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    7 SETTEMBRE – Suoni e Colori alle Cascate del Silan (VI)

    Il gorgoglio dell’acqua, il profumo di vacanza, i giochi di luce creati dal fogliame dei castagni secolari, il vocio dell’avifauna, rendono l’escursione un’esperienza sensoriale di totale immersione nella natura che permette ai partecipanti di rigenerarsi e di godere di una piacevole giornata di scoperta all’aria aperta a due passi dall’incantevole Bassano. Un percorso molto semplice, caratterizzato da brevi tratti su strade asfaltate poco trafficate alternati a selciati, mulattiere e tipici sentieri montani conducono i partecipanti alla scoperta di Valrovina e delle sue sorgenti, per addentrarsi nella valle del Silan e rimanere estasiati dalle sue cascate. Silan, infatti deriva dal Cimbro "Silaha" che con il suffisso "an" significa "luogo in cui scorrono le acque". Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • Sold out
    15

    8 SETTEMBRE – Soave, la fortezza tra i vigneti (VR)

    Suggestiva cittadina in provincia di Verona, Soave è uno dei borghi medievali più interessanti del Veneto. L’itinerario circonderà il Monte Tenda, un piccolo rilievo situato a est di Soave, nelle terre dove si produce l’omonimo prestigioso vino. L’antica città è famosa per il fatto di ospitare il Castello Scaligero, che ha rivestito un ruolo di rilievo per la provincia, ma anche per la caratteristica zona collinare di produzione vinicola. Lungo l’itinerario, potrete osservare variegati paesaggi, ampi e favolosi, lungo i quali sono distribuiti dieci peculiari capitelli votivi. Ad arricchire l’area d’interesse è, inoltre, la presenza di numerosi fossili osservabili nelle rocce calcaree che affiorano lungo il sentiero e che contribuiranno a valorizzare un’esperienza all’insegna della storia e del patrimonio culturale che la zona offre ai suoi visitatori. Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    8 SETTEMBRE – Monte Rove: Una Passeggiata Panoramica per la Pace dei Sensi (VI)

    Lasciatevi conquistare dal percorso ad anello che dal fianco del grande bacino Vasca Obante ci condurrà fino alla panoramica sommità del Monte Rove. Dalla suggestiva cresta sommitale del Rove scenderemo verso i rigogliosi pascoli dell’Altopiano delle Montagnole, dirigendoci alla volta della caratteristica località La Gazza, camminando alle pendici della Catena dolomitica delle Tre Croci. Ci lasceremo affascinare dalla torbiera alle falde del Monte Rove, l’unica torbiera presente in tutta l’area delle Piccole Dolomiti; lungo il sentiero ci accompagnerà un’esuberante vegetazione estremamente varia, in un ambiente silenzioso e rilassante. Giungeremo poi al rifugio Cesare Battisti sul Colle della Gazza, da cui inizieremo la discesa che ci riporterà dolcemente al punto di partenza. Il percorso che si snoda tra boschi e pascoli, con le sue spettacolari vedute panoramiche sulle Piccole Dolomiti e sulle vallate sottostanti è l’ideale per una passeggiata in totale distensione dei sensi. Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    8 SETTEMBRE – Trekking Panoramico sul Monte Pastello, Lessinia (VR)

    Escursione sul Monte Pastello (1128 m s/l/m) tra storia e natura, alla scoperta di un magico scrigno botanico dai panoramici unici. Situato al limite dei ghiacci del Quaternario, un panoramico giro ad anello ci farà conoscere questa particolare zona della Lessinia, divenuta anche stazione di rifugio per molte specie animali e vegetali. Lasceremo le macchine in località Molane, a circa 20 minuti dal luogo di ritrovo, davanti al comune di Fumane. Attraverseremo una piccola faggeta su una comoda mulattiera ed arriveremo alla croce situata su un crinale che separa la val d’Adige dalla Lessinia. Inizieremo da lì un percorso caratterizzato da panorami suggestivi e mozzafiato, con vista su tutte le Alpi centrali, sul Lago di Garda e sulla Pianura Padana, nonché sulla sottostante Val d’Adige, costellata di Forti di guerra Austriaci e militari italiani. Notevole anche la vista sull’anfiteatro morenico di Rivoli Veronese, dove si svolse anche la famosa, vittoriosa, battaglia napoleonica contro gli Austriaci. Rimanendo in quota e con agili saliscendi, arriveremo ad un’altra croce che domina la pianura con vista altrettanto panoramica. Raggiungeremo infine un’importante cava di Rosso ammonitico, la pietra locale nota in tutto il mondo, ricca di fossili originatisi nel Giurassico Superiore risalente ad oltre 160 milioni di anni fa. Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    14 SETTEMBRE – Lungo il Fiume Sile: il Suggestivo Cimitero dei Burci (TV)

    Un’esperienza che vi farà conoscere il fiume di risorgiva più lungo d’Italia, il meraviglioso Sile. Con i suoi 70 km, il corso d’acqua deve il suo nome al latino con il significato di “silenzioso”, in riferimento alle sue acque particolarmente calme e miti. Oltre che per la bellezza del luogo, l’ambiente è prezioso poiché ospita numerose specie di animali e piante e proprio per questo le sue acque sono preservate dal Parco regionale del Fiume Sile. In aggiunta all’aspetto di rilevanza naturalistica, questo fiume ha da sempre rappresentato un’importante via per il trasporto commerciale. Lungo le sue tranquille acque navigava il burcio, un’imbarcazione a fondo piatto adatta al trasporto delle merci. Partendo dal porto di Casier percorrerete le ampie curve del fiume seguendo un percorso sterrato ciclo/pedonale. Proprio in una di queste anse si trova il “cimitero dei burci”, punto in cui diverse imbarcazioni dismesse sono ormeggiate e possono essere ammirate a tutto tondo. Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    15 SETTEMBRE – Brent de l’art – Quando la natura crea opere d’Arte (BL)

    Conoscete questo canyon delle Prealpi Bellunesi? Se la risposta è no, questa è l’occasione giusta per scoprirlo! Faremo un’escursione ai Brent de l’art, un canyon creato dall’erosione delle acque meteoriche del torrente Art. La formazione di questi canyon risale secondo gli studiosi a partire dalla fine della glaciazione Wurmiana (circa 8-10 mila anni prima di Cristo) grazie alle acque ricche di polveri e granelli abrasivi. Le forre sono di dimensioni ridotte ma non per questo di interesse trascurabile. Rimarrete affascinati dagli strati calcarei marmorei di colore rosso, bianco e grigio verde. Lasciatevi cullare dal rumore dello scorrere dell’acqua e godetevi lo spettacolo! Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    21 SETTEMBRE – Alla Scoperta del Lago di Fimon (VI)

    Percorso che parte dal Lago di Fimon, presente nel territorio di Arcugnano, e che, con un’ascesa graduale tramite un bel sentiero panoramico dal quale ammireremo il Lago dall’alto, ci porterà a raggiungere il territorio di Lapio. Il percorso si snoda fra piccoli agglomerati di case, campi, vigne e boschi e gradualmente ritorna a valle raggiungendo nuovamente il Lago. Il Lago di Fimon è l'ultimo bacino naturale rimasto nel complesso berico dopo il prosciugamento di quello della Granza e dopo le bonifiche delle Valli del Palù di Brendola e della Fontega. Il lago ha avuto origine dalla formazione di uno sbarramento alluvionale, prodotto dai fiumi Brenta, Astico e Bacchiglione ai margini dei Berici; in questa depressione si è andata via via accumulando l'acqua proveniente da tutti i torrenti dei colli. Da analisi condotte sembra che abbia circa 35.000 anni, il più antico del nord Italia, molto più vecchio del Lago di Garda e ”battuto” solo dai laghi vulcanici del centro Italia. Nella zona sono stati rinvenuti molti reperti del Neolitico e dell'Età del Bronzo, che rendono questi luoghi molto interessanti dal punto di vista paleoantropologico. Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
Ricevi una notifica se si libera un posto Riceverai una email se si libera un posto
Email Dichiaro di aver preso visione dell'informativa di Privacy Policy e acconsento al trattamento dei dati personali.

Questo contenuto è BLOCCATO.

Lasciaci qui la tua email e scopri subito tutti i nostri eventi in programma.

(puoi cancellare la tua iscrizione in ogni momento)

CONTENUTO SBLOCCATO!

Scopri tutte le nostre proposte ed entra nella più bella community d'Italia!