Eventi in Programma

Filtro Eventi Mostra 1 - 12 di 24 risultati
Disponibilità
Mese
Giorno
Regione
Difficoltà
Età Consigliata
  • 15

    17 NOVEMBRE – Lungo la Via del Tabacco, sui Passi dei Contrabbandieri della Valbrenta (VI)

    Risalente alle civiltà precolombiane, dalla scoperta delle Americhe il tabacco è diventato per molti anni un bene di lusso importato per il piacere delle serate mondane dei nobili europei.😎 Oggi invece è diventato parte delle abitudini più comuni per i più, ma vi siete mai chiesti i retroscena di questo prezioso elemento? Siamo nella Valbrenta, in particolare nella sponda destra del fiume che la percorre. 🤩 Non è ben chiaro come il tabacco vi sia giunto alla fine del Seicento, ma quello che è certo è che la sua introduzione ha radicalmente cambiato la vita della popolazione del luogo. Rivoluzionando l’economia della zona, gli ampi terreni coltivati divennero l’investimento perfetto per i contadini che vedevano le loro piantagioni diventare una ricca fonte di denaro rispetto alle precedenti semine. All’inizio del Settecento però le coltivazioni di tabacco vennero bandite dalla Serenissima Repubblica di Venezia e quella che era un’attività come un’altra divenne il centro di un intrigante mercato di contrabbando.❌ Da qui lo sviluppo di numerosi percorsi, alcuni dei quali toccheremo oggi, che i contrabbandieri percorrevano per esportare il prodotto evitando i controlli che mano a mano divenivano sempre più serrati. Tolto il divieto su produzione e commercio all’inizio del XIX secolo sotto il Regime Austriaco, le coltivazioni ripresero fiorenti fino ad essere progressivamente abbandonate con l’avvento della Grande Guerra, divenute ormai sempre meno redditizie. Il paesaggio circostante però testimonia ancora l’antica attività: la caratteristica struttura a terrazzamenti è oggi in fase di recupero e proprio in questo splendido scenario si svilupperà il nostro percorso. Qui ricalcheremo i sentieri che la gente della valle percorreva abitualmente per raggiungere i propri appezzamenti di terra, ma anche altri passaggi più arditi dove si spingevano solo i temerari contrabbandieri del tabacco, per sfuggire agli stringenti controlli dei finanzieri. Un viaggio nel passato ricalcando le orme di una tappa del proibizionismo italiano tra splendidi panorami.🤩 Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    19 OTTOBRE – La Foresta del Cansiglio: il Bosco dei Cervi (BL)

    Per caso qualcuno ha detto “coniglio”?🐰 No, non proprio😅, ma la nostra sarà un'esperienza di totale immersione nel regno animale.😎 Dove natura, storia, tradizioni e leggende si mescolano, lì sorge il meraviglioso Bosco del Cansiglio. Tra faggete miste di abeti bianchi e rossi, larici e le betulle, la Foresta dei Cervi com’è anche conosciuto, è uno dei boschi più affascinante che colorino l’altopiano carsico delle Prealpi Carniche, a cavallo tra Friuli Venezia Giulia e Veneto. Splendido e suggestivo in ogni stagione, il periodo più magico dell’anno per visitarlo è però l’autunno, quando il colore dorato delle foglie del faggio lo trasforma in un ambiente incantato, i cui padroni incontrastati sono i cervi nella loro stagione degli amori. Teatro di affascinanti corse nei prati e scontri tra i maschi del branco, nel bosco riecheggiano forti i loro bramiti, dando vita ad un’atmosfera che non si può dimenticare!😍 La nostra passeggiata ci porterà con piacevoli e continui saliscendi proprio nel cuore di un ambiente tanto speciale; qui scopriremo le meraviglie naturali di questa foresta, ma anche i misteri e le leggende che al suo interno sono ambientate, ispirate dalla scenografia unica che la caratterizza. Un’esperienza assolutamente da non perdere! 🤩 Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    19 OTTOBRE – Trekking Panoramico sul Monte Pastello, Lessinia (VR)

    Escursione sul Monte Pastello (1128 m s/l/m) tra storia e natura, alla scoperta di un magico scrigno botanico dai panoramici unici. Situato al limite dei ghiacci del Quaternario, un panoramico giro ad anello ci farà conoscere questa particolare zona della Lessinia, divenuta anche stazione di rifugio per molte specie animali e vegetali. Lasceremo le macchine in località Molane, a circa 20 minuti dal luogo di ritrovo, davanti al comune di Fumane. Attraverseremo una piccola faggeta su una comoda mulattiera ed arriveremo alla croce situata su un crinale che separa la val d’Adige dalla Lessinia. Inizieremo da lì un percorso caratterizzato da panorami suggestivi e mozzafiato, con vista su tutte le Alpi centrali, sul Lago di Garda e sulla Pianura Padana, nonché sulla sottostante Val d’Adige, costellata di Forti di guerra Austriaci e militari italiani. Notevole anche la vista sull’anfiteatro morenico di Rivoli Veronese, dove si svolse anche la famosa, vittoriosa, battaglia napoleonica contro gli Austriaci. Rimanendo in quota e con agili saliscendi, arriveremo ad un’altra croce che domina la pianura con vista altrettanto panoramica. Raggiungeremo infine un’importante cava di Rosso ammonitico, la pietra locale nota in tutto il mondo, ricca di fossili originatisi nel Giurassico Superiore risalente ad oltre 160 milioni di anni fa. Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    19 OTTOBRE – Le Cascate della Valle del Boia: Mistero nella Leggenda (VI)

    Stanchi delle solite storie? Tra sortilegi e folklore, in questa escursione sopriremo insieme nuove intriganti figure mitologiche e leggende dall’atmosfera suggestiva.😎 Da Campotamaso, nel comune di Valdagno, percorreremo insieme il famoso Sentiero Braggion, che nella sua prima parte attraversa la magica Valle del Boia, una vallata con un nome all’origine di accattivanti narrazioni. In questo luogo potremo scoprire grotte nascoste, fonti naturali di pura e squisita acqua e risalire le pittoresche cascate. Nel nostro cammino saremo accompagnati dal folklore locale che vede la zona popolata da numerose figure mitologiche, come Salbanei o Anguane, dei quali scoveremo, se fortunati, tracce e abitazioni.🤩 Proseguendo lungo il sentiero arriveremo sulle vicine vette, dove un tratto di percorso in cresta ci condurrà piacevolmente dai Monti Castiglieri al Monte Turigi. Qui, dall’alto della nostra prospettiva di favore, ammireremo da un lato il panorama dello skyline delle Piccole Dolomiti e dell’altro le valli che corrono luminose verso la pianura. Un’avventura tra ponticelli, splendide cascate e maestose vette in cui natura e leggenda si intrecciano in un escalation di stupore che solleticherà anche le menti più curiose.🤓 SCONSIGLIATO A CHI SOFFRA DI VERTIGINI Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • Sold out
    15

    20 OTTOBRE – Soave, la fortezza tra i vigneti (VR)

    Suggestiva cittadina in provincia di Verona, Soave è uno dei borghi medievali più interessanti del Veneto. L’itinerario circonderà il Monte Tenda, un piccolo rilievo situato a est di Soave, nelle terre dove si produce l’omonimo prestigioso vino. L’antica città è famosa per il fatto di ospitare il Castello Scaligero, che ha rivestito un ruolo di rilievo per la provincia, ma anche per la caratteristica zona collinare di produzione vinicola. Lungo l’itinerario, potrete osservare variegati paesaggi, ampi e favolosi, lungo i quali sono distribuiti dieci peculiari capitelli votivi. Ad arricchire l’area d’interesse è, inoltre, la presenza di numerosi fossili osservabili nelle rocce calcaree che affiorano lungo il sentiero e che contribuiranno a valorizzare un’esperienza all’insegna della storia e del patrimonio culturale che la zona offre ai suoi visitatori. Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • Sold out
    15

    20 OTTOBRE- La Grotta Azzurra di Mel, un Incantevole Angolo Segreto (BL)

    “Il profilo selvaggio delle montagne incombenti accresce il senso di solitudine, di leggenda, di vita patriarcale, di antichità e di mistero” …così scrive Dino Buzzati di questi splendidi luoghi.😍 Passo dopo passo, contempleremo dall’alto la Valbelluna, una splendida vallata scavata nei millenni dall’incessante scorrere del fiume Piave, immersi nel verde straripante delle prealpi bellunesi, i naturali confini settentrionali della pianura veneta. Ci avventureremo per tratturi silenziosi su quella che una volta era l’antica Via Claudia Augusta Altinate, l’antica strada romana che dalle pianure dell’Adriatico conduceva fino ai confini dell’impero asburgico, passando per i colli della marca trevigiana, attraverso i primi alti colli e i settentrionali passi di montagna. Partendo da una delle contrade gelosamente custodite dalla rigogliosa e rinfrescante vegetazione, ci incammineremo tra carpini e querce, deliziosi noccioli e rari castagni; la loro ombra ci accompagnerà lungo i tratturi che ci conduranno a contemplare da una prospettiva di favore il profilo del castello di Zumelle: la sua vista dall’alto lo renderà ancora più affascinante.😎 Proseguiremo poi scendendo nella vegetazione verso la forra del sottostante torrente; una volta giunti nei suoi pressi, cammineremo piano lungo le rive, ammaliati dalle acque turchesi. Ed è da qui che raggiungeremo finalmente la nostra meta della giornata: rimarremo attoniti davanti al maestoso spettacolo della Grotta Azzurra di Mel.✨ Lo spettacolo che ci accoglierà tra i giochi di luce che l’acqua crea con la sua peculiare sfumatura d’azzurro sarà di una bellezza tanto incantevole da sembrare quasi innaturale. Ancora piacevolmente senza parole, risaliremo verso il castello che andremo a conoscere più da vicino; dopo una pausa ristoratrice faremo infine ritorno al punto di partenza. Un’entusiasmante passeggiata che ci porterà alla scoperta di monumenti cui le mani sapienti dell’uomo hanno dato vita, ma anche di stupefacenti opere frutto del paziente e imperterrito lavorio dell’acqua.💧 Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    20 OTTOBRE – Il Sentiero dei Grandi Alberi: Un Nuovo Panoramico Percorso – PARTE 1 (VI)

    Un nuovo percorso sul sentiero dei “Grandi Alberi”, uno dei più bei percorsi escursionistici dell’alto vicentino soprattutto se percorso in questo periodo🌈 Si estende per circa 8 chilometri sul piccolo Altopiano delle Montagnole ai piedi del gruppo delle Tre Croci, in territorio di Recoaro (VI). Il nostro itinerario andrà a toccare una lunga serie di “patriarchi vegetali”, veri e propri monumenti viventi che, dall'alto della loro vetusta età e imponenza, costituiscono un patrimonio storico e culturale e non solamente naturalistico e ambientale. 🤩 Partendo dalla stazione a monte della cabinovia a Recoaro Mille, preziosa località turistica per gli sport invernali nonché frazione di Recoaro Terme, ammireremo un caratteristico esemplare di faggio, noto nella zona con l’appellativo di “el fagaro de Malga Morando”. Ci inoltreremo poi attraverso il folto bosco alla volta della splendida località Rasta, una panoramica conca verdeggiante con vista sul Pasubio e sulle Piccole Dolomiti che dona un tocco di colore vibrante a tutta l’area in cui è inserita quasi ad arte. Proseguiremo con i nostri passi ancora per bosco, tra dolci saliscendi fino a giungere alla Conca di Pizzegoro, da dove si rientrerà alla stazione della cabinovia. Concluderemo così la nostra uscita tra i giganti della natura.🌲 Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    25 OTTOBRE – Rocca Pendice: Trekking al Tramonto al Castello di Speronella (PD)

    Se cercate ambientazioni che vi sappiano far sognare, i Colli Euganei ne offrono una serie infinita.🔍 Poco distanti da Teolo, ci muoveremo tra colorati boschi di castagno e sinuose forme di paesaggi che in un territorio ricco di natura, arte e benessere passano dalla collina alla pianura in un melodico alternarsi. L’autunno è la stagione migliore per intraprendere escursioni in una zona dall’estetica tanto poetica: oggi poi avremo il privilegio di ammirare il panorama reso ancora più spettacolare dalle energiche sfumature del tramonto.🍁 Tra questi meravigliosi boschi si snoda un percorso che ci condurrà fino al sentiero delle creste del Monte di Rocca Pendice: da qui la visuale sulla Pianura ci darà l’impressione di sognare ad occhi aperti. Già splendido così, il nostro cammino aumenterà in un crescendo di favolosi scorci fino a raggiungere l’apice della perfezione dalla cima del Monte.😍 Come uno scrigno intarsiato, la vetta custodisce i ruderi del Castello di Speronella, testimoni di un nobile passato; una volta contemplato questo affascinante luogo ricco di mistero, ripartiremo per fare ritorno al punto di partenza in un tragitto reso ancora più suggestivo dal chiaro di luna.🌙 Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • Sold out
    15

    26 OTTOBRE – La Spettacolare Strada del Ponale (TN)

    Per le sue caratteristiche ambientali e storiche è uno dei più belli e conosciuti sentieri europei. La vecchia strada del Ponale, costruita per collegare Riva alla valle di Ledro e oggi trasformata in sentiero ciclopedonale, offre a chi la percorre una vista spettacolare sul lago di Garda. Gallerie e terrazze a picco offrono panorami mozzafiato.. insomma, ci sono tutte le premesse per passare un’ottima giornata in stile Meeters: impossibile mancare!!! Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    26 OTTOBRE – Verona: Yoga Panoramico e Trek Rigenerante a Colle S.Pietro (VR)

    Si sa. Chi è rilassato è più felice. E allora cosa aspettate? La vostra dose di felicità arriva da uno dei borghi più romantici d’Italia. ❤ Tutti i benefici dello yoga e la bellezza di un paesaggio unico come quello di Verona per un trekking che vi farà tornare come nuovi.😍 Pochi luoghi evocano una tale atmosfera. La città di Romeo e Giulietta, gli innamorati che hanno tenuto in sospeso il fiato di tutto il mondo, non è stata di certo fonte di ispirazione per Shakespeare per caso. Diventata famosa in ogni dove per questa appassionante leggenda, serba nel suo cuore irreplicabili scorci di una rara bellezza. Dal centro di questa incantevole città ci incammineremo verso il Colle San Pietro, appendice meridionale dei monti Lessini, che insieme al monte Baldo dà vita alle Prealpi Veronesi. A metà percorso saremo affascinanti da un punto panoramico che ci conquisterà dal primo istante ed è proprio con lo sguardo rivolto su tanto splendore che ci immergeremo in una sessione di yoga rigenerante.🙆🏻‍♀ Seguirà poi una distensiva meditazione a suon di campane tibetane: con l’udito solleticato da una piacevole melodia, sarà facile viaggiare con la mente nella patria del relax che ha reso noti questi piacevoli strumenti. Rasserenati e appagati nell’anima, ci rimetteremo in cammino per fare ritorno con una nuova memorabile esperienza tutta da raccontare.😎 Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • Sold out
    15

    26 OTTOBRE – Vicenza: La Città del Palladio tra Colli Berici e Ville Venete (VI)

    Equidistante tra Padova, Verona e Treviso, la città del Palladio è una vera e propria galleria d’arte a cielo aperto.😍 Tra gli innumerevoli pezzi unici che la caratterizzano, imperdibili opere d’arte dei più grandi artisti della storia italiana, il centro urbano seduce i suoi visitatori con insolite visuali paesaggistiche per una città metropolitana. In questa giornata, passeggeremo sul favoloso promontorio prospiciente Vicenza; qui, tra santuari e ville venete, ci lasceremo trasportare con la mente incantati all’interno della magnifica cornice dei Colli Berici.✨ Dopo aver risalito Monte Berico, passeremo per il noto santuario e per il Museo del Risorgimento; scenderemo poi nella valletta del silenzio fino ad osservare esternamente Villa Capra, meglio conosciuta come la Rotonda del Palladio.😍 Le ville non finiscono qui, un’altra ci attenderà subito dopo: Villa Valmarana ai Nani, l’edificio che ospita il ciclo di affreschi di Giambattista Tiepolo e del figlio Giandomenico, sarà incredibile da ammirare dall'esterno. Arriveremo infine in centro storico a Vicenza, fino a piazza dei Signori, dominata da uno dei capolavori simbolo della città e che la rende famosa in tutto il mondo: la Basilica Palladiana.😍 Le logge in marmo bianco a serliane che ci colpiranno dal primo istante sono un’aggiunta dell'architetto rinascimentale che riprogettò il Palazzo della Ragione, rendendo la struttura gotica preesistente ancora più accattivante. Talmente preziosa da essere riconosciuta Patrimonio UNESCO insieme a tutti gli altri edifici del Palladio, è oggi teatro di mostre d'architettura e d'arte ed eletta monumento nazionale. Un percorso ricchissimo di rarità storiche, artistiche e naturalistiche tutte da scoprire. 😎 Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    27 OTTOBRE – Cima Campogrosso: Nel Cuore delle Piccole Dolomiti (VI)

    Nel cuore delle Piccole Dolomiti, nel comune di Recoaro Terme, partiremo per un affascinante percorso che si snoda tra i pianori dell’Alpe di Campogrosso.🤩 Lungo il sentiero osserveremo lo stretto intreccio tra natura e uomo: incontreremo numerose opere risalenti alla Grande Guerra, quando Campogrosso era una linea di difesa italiana a ridosso del fronte. Vedremo i cippi confinari, risalenti alla metà del settecento, presenti lungo la vecchia linea di confine tra Repubblica di Venezia e Impero Austroungarico: il salto indietro nel tempo è assicurato! In cammino nella splendida località di Campogrosso, a spasso tra le Piccole Dolomiti Vicentine, tra pascoli e suggestive pareti rocciose, la vista sarà magnifica: durante il nostro cammino raggiungeremo la panoramica Cima Campogrosso.😍 Sarà proprio qui che ci godremo una meritata sosta su uno dei bastioni delle montagne di Recoaro che vantino le più belle visuali sui panorami circostanti.❤ Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
Ricevi una notifica se si libera un posto Riceverai una email se si libera un posto
Email Dichiaro di aver preso visione dell'informativa di Privacy Policy e acconsento al trattamento dei dati personali.

Questo contenuto è BLOCCATO.

Lasciaci qui la tua email e scopri subito tutti i nostri eventi in programma.

(puoi cancellare la tua iscrizione in ogni momento)

CONTENUTO SBLOCCATO!

Scopri tutte le nostre proposte ed entra nella più bella community d'Italia!