Eventi in Programma

Filtro Eventi Mostra 25 - 36 di 112 risultati
Disponibilità
Mese
Giorno
Regione
Difficoltà
Età Consigliata
  • Sold out
    15

    1 DICEMBRE – Mantova: una Reggia Rinascimentale Riflessa sul Lago (MN)

    Una passeggiata dedicata a Mantova, città d’arte e simbolo dello sfarzo e del “buon vivere” delle corti rinascimentali.🤩 Mantova non è stata però solo musica di corte, affreschi, banchetti regali e feste sontuose a palazzo. Diversi secoli prima fu già una delle roccaforti di Matilde e un fiorente comune nel medioevo. Oggi appare come un piccolo scrigno di arte romanica e rinascimentale affacciato sulle sponde di un lago che in passato permetteva la comunicazione via acqua con le altre corti della Pianura Padana. Tutt'ora la natura circostante è selvaggia e ricca di fauna e flora, tra canneti, uccelli acquatici e ninfee di fior di loto in estate, ma rimane affascinante in ogni periodo dell'anno. 😎 Il nostro percorso costeggerà i giardini del meraviglioso Palazzo Tè. Lungo il cammino incontreremo diversi canali cittadini, che regalano scorci molto suggestivi della città medievale; raggiungeremo poi la Piazza, dove ammireremo nella sua parte esterna il grandioso Palazzo Ducale, una delle regge più sontuose del Rinascimento italiano. La Piazza ospita diversi gioielli d’arte fra cui la chiesa romanica a pianta basilicale, la Rotonda di San Lorenzo, e la Cattedrale contente gli splendidi capolavori di Andrea Mantegna e Giulio Romano. Successivamente ci avvieremo alla volta del Palazzo della Ragione, con l’originale orologio astronomico, e del tempio rinascimentale di Leon Battista Alberti, un vero innovatore e sperimentatore dell’architettura rinascimentale, la cui cripta è un capolavoro. Una volta terminato il giro della piazza e dei suoi gioielli, ci sposteremo in direzione del lago per osservare la vista della città dall'acqua tra la natura e la fauna che la circondano.😍 Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    1 DICEMBRE – Punta Larici, lo Sperone di Roccia a Picco sul Garda (TN)

    Nel comune di Riva del Garda, partiremo dalla deliziosa Pregasina per un’appassionante passeggiata che ci vedrà arrivare fino a punta Larici, uno sperone di roccia a picco sul Lago di Garda.😎 Per la sua incredibile posizione, il luogo offre uno dei panorami più famosi del lago: qui la nostra vista potrà spaziare da nord a sud, dalle Dolomiti di Brenta a Sirmione fino alla riva più estrema del Garda. 😍 Percorreremo tratti di strada forestale alternata a sentieri che da Pregasina salgono nel profumato bosco di faggi e pini silvestri. Una volta giunti alla radura di Bocca Larici inizieremo già a intuire i profili del vasto panorama che, dopo un affusolato sentiero di poche centinaia di metri, ci attenderà a Punta Larici. 🌸 Dopo una pausa ristoratrice, ci metteremo nuovamente in cammino e proseguiremo lungo il sentiero sul crinale fino a un altro punto incredibilmente panoramico. Lì troveremo delle fortificazioni della prima guerra mondiale che, ancora ben riconoscibili, evocano memorie di un tempo passato e che lasceremo per ritornare a Bocca Larici. Rientreremo infine concludendo il nostro percorso ad anello su di una comoda stradina forestale che ci regalerà gli ultimi scorci di una giornata tra paesaggi che saranno uno più sbalorditivo dell’altro.✨ Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    1 DICEMBRE – Il Vajont e il Sentiero dei Carbonai: Quando il Passato Rimane Presente (PN)

    Certi nomi non si scordano mai. Basta solamente sentirli menzionare che in noi scatta qualcosa, un ricordo torna alla mente, una sensazione che da flebile diventa sempre più intensa. Il Vajont è uno di questi. Certi luoghi non si dimenticano mai. Non si possono dimenticare. La nostra meta di oggi sarà un’occasione per riportare alla memoria eventi da cui tanto si è imparato, immersi in panorami che ci lasceranno senza fiato.✨ Impensabile che posti tanto splendidi possano nascondere un tale passato; non ci sono parole che riescano a rendere giustizia a ciò che è stato, ma oggi vedremo come anche dalle ceneri possa risorgere come un’araba fenice qualcosa di buono. Ci incammineremo nel noto Sentiero dei Carbonai, costruito per trasportare il carbone prodotto nelle ere, le piazzole create livellando il terreno nel bosco, da Erto a Longarone. E proprio le donne di Erto erano incaricate di questo compito, o meglio ne erano caricate; con le gerle, grossi cesti in vimini intrecciati posati sulle loro spalle, scendevano nella valle del Piave a vendere il prezioso combustibile ai cittadini. Ne ripercorreremo le tracce in un percorso che ci permetterà di ammirare l’abitato di Erto, ricostruito dopo la tragica vicenda del Vajont, e il suo Centro Storico, ma anche il lago e le frazioni oltre la valle. Vivremo per tutta la sua lunghezza la gigantesca linea di frana creatasi sul Monte Toc il 9 ottobre del 1963 che portò a valle oltre 270 milioni di metri cubi di roccia e terra. Cammineremo lungo questo sentiero per raggiungere l’abitato di Casso da cui la vista sulla vallata sottostante sarà potente: a dir poco emozionante.✨ Lungo il nostro cammino comprenderemo le sfumature degli avvenimenti che hanno segnato per sempre questi luoghi e ci soffermeremo davanti agli incredibili panorami che ci si staglieranno davanti; un’occasione per arricchire anima e cuore immersi in una coinvolgente natura. Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 10

    1 DICEMBRE – Venezia & Caccia al Tesoro: Una Nuova Avventura nella Serenissima (VE)

    Qualcuno ha detto “Caccia al Tesoro”?😎 Nella città che fa sognare i turisti di ogni dove per l’atmosfera unica al Mondo che la caratterizza, ci diletteremo in una movimentata esperienza… Solo così ne apprezzeremo anche i dettagli che sfuggono ai più.😍 La visiteremo in un modo tutto alternativo che ci farà tornare per un po’ alla spensieratezza di quando eravamo bambini.✨ Scopriremo innumerevoli curiosità e, una dopo l’altra, ci avvicineremo sempre più alla meta della nostra fantastica avventura. Come? Semplice, vi saranno date delle missioni che avrete 3 ore di tempo per portare a termine per ottenere la vittoria.💪 Armati di telefoni, mappe e scarpe comode, dovrete aguzzare la vista per non farvi sfuggire nulla! Ne sarete capaci?🤔 Chi nel minor tempo possibile completerà tutti gli obiettivi sarà incoronato vincitore.👑 Un modo tutto nuovo per visitare una città che a ogni visita diventa ogni volta più bella.😍 Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    10
    10
  • 15

    1 DICEMBRE – Lungo il Gorzente e i suoi Laghi (AL)

    All’interno dell’incontaminata area protetta dell’Appennino Piemontese, ci incammineremo su di un incredibile sentiero che, sia all’andata sia al ritorno, farà da sfondo ai nostri passi.🤩 Il percorso lineare si svolgerà lungo il corso del torrente Gorzente. L’imponente corso d’acqua rinfresca l’area a cavallo tra Piemonte e Liguria e plasma 3 splendidi laghi: il Lago Lungo e il Badana a monte, il Lavezze a valle.😍 Noi giungeremo fino a quest’ultimo, noto anche come il Lago Bruno, uno splendido bacino che illumina il contesto circostante come uno specchio che riflette la briosa luce del sole. Tra laghetti limpidi e ameni dalle spiaggette di ghiaia, la nostra passeggiata ci conquisterà momento per momento.😎 Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    1 DICEMBRE – Valli dell’Argon e Tenuta Frizzoni: Viaggio nella Natura Bergamasca (BG)

    E se anche voi siete dei patiti del Signore degli Anelli, il nome di queste vallate non potrà non ricordarvi la storia che ha appassionato tanti.😍 Passando per i boschi del parco delle valli d’Argon, percorreremo un entusiasmante sentiero ad anelllo che ci porterà ad ammirare tre esemplari di incantevoli chiesette che adornano il paesaggio dove sono state magistralmente costruite. Da un largo sentiero acciottolato saliremo su di una scalinata in legno per poi ntraprendere un percorso che salirà fino alla nostra prima tappa: la Chiesa di San Giorgio. Da lì si continueremo con un leggero saliscendi lungo la dorsale del monte passando dalla Chiesa di Santa Maria d’Argon e dalla chiesetta di San Cristoforo. Un’altra affascinante tappa sarà poi la storica villa Frizzoni, che con il suo stile neoclassico non potrà che conquistarci: il panorama sulle vallate e sui monti circostanti sarà magnifico.😎 Passeggiando tra ambienti tanto diversi, ma splendidamente complementari, tra campi coltivati, boschi e vigneti, faremo un viaggio nella tradizione e nella natura bergamasca. Un’uscita tutta da ammirare.🌈 Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    1 DICEMBRE – Da Corniglia a Manarola: in un mare di vigneti (SP)

    Un’escursione lontana dai sentieri delle Cinque Terre più battuti, alla scoperta dell’abitato di Volastra e della maestosa distesa di vigneti che caratterizzano alcuni dei posti più panoramici delle Cinque Terre. Muretti a secco, vigneti e ulivi secolari che dipingono il paesaggio da Corniglia, la più arroccata dei cinque borghi, parte del Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO, villaggio di vinificatori sin dai tempi dei romani fino al borgo di Manarola, uno dei più scenografici e fotografati delle Cinque Terre. Il vostro percorso inizierà a Corniglia da dove imboccherete il sentiero 587 per salire fino a raggiungere il piccolo borgo di Porciana sulla via per Volastra, tra rigogliosi ulivi, profumate vigne e colorate leccete. Continuerete scendendo tra uliveti e caratteristici muretti a secco fino a raggiungere il sentiero panoramico che circonda il borgo di Manarola; è qui che, ogni anno, il signor Mario Andreoli realizza il più grande presepe illuminato al mondo. Circondati da valeriane e vigneti proseguirete la discesa verso la parte alta del paese dove culminerà l’escursione in una delle viste più scenografiche in cui avrete l’occasione di imbattervi. Manarola fu costruita dagli abitanti di Volastra e, per la sua posizione strategica, utilizzata fin dall'antichità, nel XII secolo, dai Romani come stazione di posta e cambio dei cavalli. Proprio durante questo periodo, la popolazione iniziò a popolare la costa dopo che gli Obertenghi cacciarono le flotte moresche dalla Liguria dopo secoli di terrore, ed è con l'affermarsi delle Repubbliche marinare di Genova e Pisa che si intensificò il traffico ed il commercio marittimo nella zona. Una zona ricca di storia e bellezza da vivere immersi tra vigneti dai vibranti colori. Ci si dovrà munire di un biglietto ferroviario, 5€ A/R, per la tratta La Spezia - Corniglia, da fare in loco. Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    1 DICEMBRE – Lo Spumeggiante Anello del Prosecco: Aneddoti e Tesori Nascosti in Val Trippera (TV)

    Candido e dissetante, solletica piacevolmente la gola con le sue bollicine ed è prodotto dai vigneti che si estendono raggianti tra Veneto e Friuli Venezia Giulia… Sapete di cosa stiamo parlando? Del Prosecco!😋 Il vino è uno dei portabandiera dello Stivale ovunque nel Mondo, particolarmente apprezzato per il giovane dinamismo che lo caratterizza.🍾 Nell’indimenticabile Val Trippera, il nostro percorso naturalistico sarà una chicca per gli amanti del pregiato spumante e un’esperienza favolosa per chiunque ne intraprenda i sentieri.🤩 Da San Pietro di Feletto, tra i vigneti del Prosecco Superiore, territori da poco riconosciuti Patrimonio Unesco, partiremo in un viaggio sensoriale senza eguali. Attraverseremo paesaggi affascinanti, costellati da antiche borgate. Tra queste, Borgo Anese, il cui toponimo si rifà ai lanaioli che qui vi abitarono in tempi antichissimi, ma anche Borgo Castagnè e la stesso San Pietro di Feletto. Colline, pianure, valloni e antichi mulini animati dallo sbarazzino torrente Crevada che ha creato un piccolo canyon nella vallata dal nome tanto singolare. A cosa lo deve?🤔 In quel profondo anfratto, segreto e inospitale, in passato gli abitanti della zona si nascondevano a produrre illegalmente la grappa; era però anche il luogo ideale per eliminare le tracce della macellazione di animali non censiti durante l’occupazione veneziana. Nascoste dal burrone in gran segreto, il nome richiama la “trippa”... ecco perché “Val Trippera”. 🤭 Tra vigneti e sinuose colline, la nostra passeggiata ci farà conoscere i retroscena di uno dei simboli del Bel Paese, tra i colori di una stagione che renderà le scenografie su cui muoveremo i nostri passi ancora più speciali.😍 Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    1 DICEMBRE – In Val Sorda: Il Bunker Vista Garda sul Monte Moscal (VR)

    Chi di noi non ha mai dato sfogo ai propri polmoni per sentirne l’eco?🎵 La Valsorda è una gola talmente profonda che far sentire la propria voce lontano è impossibile: una volta al suo interno il suono viene inghiottito in un attimo. In uno dei contesti ambientali più suggestivi nei pressi della città degli innamorati di Shakespeare, Verona, ci muoveremo in un’escursione che delizierà anche gli occhi più esigenti. Il nostro giro ad anello si svolgerà nella vallata per poi condurci fino in cima al Monte Moscal. Il Monte è famoso nel mondo per aver ospitato durante la Guerra Fredda uno dei bunker più segreti e grandi tra quelli realizzati dalla NATO in tutta Europa. Scavato nella roccia, il West Star, ossia la “Stella d’Occidente” - nome in codice con cui era noto il rifugio - era quasi impossibile da rintracciare a meno che non se ne conoscesse l’esatta posizione.😎 Nel versante sud orientale del Lago di Garda, la nostra destinazione sarà l’occasione per godere di un magnifico panorama sul Lago, ma anche sul Monte Baldo e sulla Piana di Affi. Una favolosa passeggiata a contatto con la natura in un luogo che ha fatto la Storia.🤩 Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    1 DICEMBRE – Il Faro Voltiano e Monte Boletto: Due Terrazze sul Lago di Como (CO)

    Particolarmente sensibile alla cultura e alla scienza , la città di Como si distingue per aver dedicato un regalo al genio del suo cittadino Alessandro Volta, a 100 anni dalla sua morte: il Faro Voltiano.😎 Alto ben 29 metri, la torro offre una straordinaria visuale sul Lago di Como; noi osserveremo il panorama dal balcone panoramico che ne impreziosisce la base. Da San Maurizio a Brunate, carichi dopo aver goduto di una vista tanto paradisiaca, ci incammineremo lungo la dorsale del triangolo lariano.🤩 Attraverso piacevoli sentieri e mulattiere, giungeremo insieme sino ai rigogliosi prati del Monte Boletto, una vetta di 1236 mt che ci donerà un’ulteriore vista sconfinata sul Triangolo Lariano nella sua interezza. Una serie di emozioni indescrivibili in una sola giornata che ci farà ammirare il lago in ogni suo favoloso angolo.😍 Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    1 DICEMBRE – Castelvetro, il Borgo Etrusco tra le Colline del Grasparossa (MO)

    Tra le Terre di Castelli, una in particolare sarà la splendida tappa che andremo a raggiungere oggi: Castelvetro di Modena.😍 In un ambiente in cui le colline preappenniniche dominano la scena, questo delicato antico borgo è adornato da filari di vigneti. Ancora più incantevoli macchiate dei colori dell’autunno, queste vaste distese creano un contrasto accattivante con il panorama circostante: la piacevole combinazione fa risaltare tutta la bellezza di una cittadina di origine etrusca perfettamente recuperata nel suo fascino originario.😎 Il suo castello medievale datato intorno all’anno Mille è stato la dimora di importanti personaggi storici, tra cui la famosa Matilde di Canossa, la donna che l’imperatore Enrico V incoronò Vice Regina d’Italia. Famosa per la produzione di uno squisito vino, il Lambrusco Grasparossa, la zona è inserita in un contesto che si presta a rilassanti attimi di pausa dalla frenesia della settimana; proprio per questo è tanto apprezzata come meta turistica.🤩 Nell’aria frizzantina del primo periodo d’autunno, con i sensi risvegliati dai profumi di un periodo tanto magico, passeggeremo sulle dolci colline di Castelvetro in un giro ad anello che ci condurrà anche nei pressi dell’oratorio di San Michele, un diamante di arte romanica. In provincia di Modena, un’occasione da cogliere al volo per un viaggio tra le calde sfumature d’autunno.🍁 Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    1 DICEMBRE – Vru’: Quando un Borgo Alpino diventa Presepe (TO)

    Nella cornice delle Valli di Lanzo, alcuni paesini più di altri conquistano il cuore.❤ Luoghi che una volta visitati restano per sempre impressi nella memoria per l’atmosfera unica che ne pervade ogni viottolo. La frazione di Vrù, è uno di questi; nei pressi di Cantoira, ci delizierà con l’aria particolare che si respira per le sue strade, come a vivere in una perenne vacanza.😎 La nostra escursione di oggi toccherà l’antica via di comunicazione che percorre l’assolato versante della Valle, oggi ricoperto da rigogliosi boschi. Proprio qui il grazioso borgo ha mantenuto vivo il suo passato, conservando preziosamente i propri edifici di caldo legno e fredda pietra, in una splendida combinazione tra opposti che non potrebbero attrarsi più di così.✨ La sua bellissima chiesetta poi è apprezzata da tutti i suoi visitatori e tiene viva la tradizione del posto. Ma Vrù non è solo passato e tradizione, è anche modernità; il suo presepe meccanico non potrebbe confermarlo meglio. L’opera d’arte mette in scena i diversi mestieri di montagna in uno spettacolo che merita di essere visto; senza dubbio da aggiungere alla lista delle cose da fare almeno una volta nella vita.😍 Tra gli stretti vicoli che danno a chi li percorre la sensazione di un tiepido abbraccio anche quando la stagione si fa meno clemente, altri presepi impreziosiscono e colorano le strade.⭐ Una magica atmosfera genuinamente natalizia da cui ci lasciarsi incantare dall’inizio alla fine.🎄 Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
Ricevi una notifica se si libera un posto Riceverai una email se si libera un posto
Email Dichiaro di aver preso visione dell'informativa di Privacy Policy e acconsento al trattamento dei dati personali.

Questo contenuto è BLOCCATO.

Lasciaci qui la tua email e scopri subito tutti i nostri eventi in programma.

(puoi cancellare la tua iscrizione in ogni momento)

CONTENUTO SBLOCCATO!

Scopri tutte le nostre proposte ed entra nella più bella community d'Italia!