Eventi in Programma

Filtro Eventi Mostra 85 - 96 di 112 risultati
Disponibilità
Mese
Giorno
Regione
Difficoltà
Età Consigliata
  • 15

    15 DICEMBRE – La Forra di Vajo Borago, il Canyon Millenario (VR)

    Straordinario e segreto esempio del lavorio millenario dell’acqua sulla roccia, La Val Borago è stata letteralmente incisa come un canyon ad andamento nord-sud. Il nome “Borago” deriva dal greco “botros” che significa forra; nel fondo del vajo, particolarmente celato ed incassato tra il fitto del bosco e gli incavi rocciosi e straordinariamente umido e fresco anche in estate per il sole che penetra a fatica, si hanno singolari fenomeni di inversione termica ed è proprio per questo che vi possiamo trovare organismi vegetali unici: felci, pungitopo, muschi vari e non solo. Con un po’ di fortuna è possibile anche incontrare anfibi rari proprio laddove si incontrano pulite acque di risorgiva: il Tritone punteggiato, la Salamandra pezzata), il Rospo comune e la Rana agile.. La nostra avventura, si svolgerà completamente all'interno del SIC (Sito di Interesse Naturalistico) IT3210012 / Borago-Galina. Si comincerà dall’inizio della Val Borago, dove termina il sentiero europeo E5: si percorrerà un tratto di asfalto, tenendo alla nostra destra i rimasugli di vecchie cave, e poi su in alto per raggiungere la grottona della Calzarega. Si arriverà alla Contrada Borago, dove si abbandonerà l’asfalto e si proseguirà diritti per sterrato fino a che, in prossimità di una curva verso destra non troveremo il sentiero che ci condurrà fino a Montecchio. Lo si seguirà per tutta la lunghezza del Vajo Borago, camminando sul greto del torrente e passando attraverso varie formazioni di origine geologica. Giunti in prossimità di un’enorme camera scavata dall’erosione dell’acqua, dopo 4 km circa, una scala metallica breve ma emozionante ci permetterà di “scavalcare” la cascata. Si saliranno, con attenzione, le tre rampe aeree della scaletta sulla nostra sinistra, per poi continuare ancora a gradoni nel bosco fino ad arrivare al cosidetto Romitorio, dove si incontreranno antichi terrazzamenti. Il sentiero diventerà infine ampio e, percorrendolo in discesa, si potranno osservare le contrade poste sul versante opposto: Costangrande, Canova, Scalucce, Monte Mezzano e la zona della Cola. Infine si piegherà nel bosco all’ombra di uno splendido uliveto per poi seguire uno stradello che lo solca e che conduce presso l’agriturismo Altobello; da qui in prossimità di un capitello si prenderà l’ampio sterrato verso sud. Si seguirà infine l’ampio e panoramico sentiero segnato ritornando al punto di partenza, per giungere alla conclusione di un’emozionante avventura. ATTENZIONE CHI SOFFRE DI VERTIGINE POTREBBE PATIRE Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    15 DICEMBRE – La Via dei Romei, il Percorso dei Pellegrini nella Valle del Savio (FC)

    Hai voglia di viaggiare? Per prendere il biglietto del treno ora non devi nemmeno spostarti dal divano, è un’esperienza letteralmente a portata di pollice.🚂 Ci pensi a quanta fatica invece c’era dietro qualche secolo fa? Le suole non erano mai abbastanza spesse per resistere alle lunghe camminate. Una tra le strade più frequentate del passato sarà proprio quella che il presente ci riserva.🤩 Erede della romana Via Popilia e tratto adriatico della Via Francigena, la Via dei Romei è un percorso solcato a partire dal Medioevo da migliaia di pellegrini diretti a Roma, i “Romei” per l’appunto, per giungere dall’Europa Orientale fino a San Pietro.😎 Da Ravenna, il tracciato conduceva attraverso vari luoghi santi fino alla capitale, ma anche fino agli imbarchi che lasciavano la costa della Puglia alla volta della Terra Santa. Il trekking di oggi ci vedrà protagonisti in un percorso nell’Alta Valle del Savio, tra panorami naturali che sono stati lo sfondo di camminate rigeneranti per l’anima di tutti coloro che le hanno intraprese.🙌🏻 Siamo nei dintorni di Bagno di Romagna, cittadina dell’appennino tosco-romagnolo nota per le sue rilassanti terme. Da qui ci incammineremo in un assaggio di secolari rotte: il percorso ad anello ci condurrà fino al Rifugio Nasseto, dove consumeremo il nostro pranzo al sacco, un edificio ricavato dai ruderi di un podere del Cinquecento.😎 Ricaricati, ci rimetteremo in cammino tra imponenti querce in un’atmosfera che non ci potrà lasciare indifferenti tra le incredibili viste un passo dopo l’altro.✨ Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • Sold out
    15

    15 DICEMBRE – Tra le Maestose Piramidi di Zone con lo Sfondo dell’Iseo (BS)

    Sentendo parlare di piramidi una cosa viene subito in mente: l’Egitto. E se scopriste che anche il Bel Paese ha le sue? Proprio così! Un po’ differenti certo, una sorta di rivisitazione del concetto originale … di sicuro però non vi deluderanno.😍 In Provincia di Brescia, la Riserva Naturale delle Piramidi di Zone saprà togliervi il fiato con l’affascinante spettacolo che vi offrirà: davanti a voi si aprirà una distesa di “camini delle fate”, un altro nome dato alle piramidi di terra. Queste particolarissime costruzioni, originate dalla forza erosiva dell’acqua, sapranno suscitare in noi un piacevole stupore con il loro caratteristico e unico aspetto. Costituite da terra e sassi, il lavorio costante dell’acqua le ha plasmate in una sorta di colonna di argilla. La loro particolarità non finisce qui però: alla sommità, incastonato come un diamante su di un anello, si trova un grosso masso. La più maestosa è impreziosita nei suoi 30 m di altezza da un sasso di oltre 8 metri di diametro e dà vita a una scena incredibilmente suggestiva nel concerto con le altre piramidi che, diverse per forma e dimensioni, contribuiscono ciascuna a proprio modo a rendere la riserva così preziosa.😎 Il contrasto del chiaro colore che le caratterizza con il verde rigoglioso da cui emergono e il brillante pianoro che le sovrasta, ne farà risaltare ancor più la grandiosità lasciandoci increduli. Una giornata che ci lascerà a bocca aperta minuto dopo minuto con il meraviglioso lago d'Iseo a farci da sfondo. 🤩 Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 5

    21 DICEMBRE – Le Fragorose Cascate della Camosciara nel Parco Nazionale d’Abruzzo (AQ) (EVENTO GRATUITO CON CAUZIONE)

    Nella storica cornice del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, visiteremo uno dei luoghi più affascinanti magici e famosi delle montagne abruzzesi: l’anfiteatro dolomitico roccioso della Camosciara.🌈 In un ambiente che deve il suo particolare nome alla curiosa presenza di camosci che ne popolano le verdeggianti distese, ci immergeremo in un itinerario che ci affascinerà a ogni passo. In uno dei percorsi più spettacolari tra le montagne abruzzesi, ci addentreremo agevolmente in uno degli angoli più accattivanti della zona.😎 Non solo incantevole sotto il profilo naturalistico, ma anche interessante dal punto di vista storico, la nostra passeggiata ci regalerà intense emozioni alla vista di spettacolari guglie e creste frastagliate; i loro profili saranno ancora più suggestivi nelle sfumature di dolomia bianca e grigia. Nel nostro tragitto visiteremo anche le fragorose cascate della Camosciara, gli sbarazzini salti d’acqua che ravvivano l’atmosfera del parco.🌸 In una scenografia naturale che lascia senza fiato, cammineremo tra intriganti relitti glaciali, piante risalenti a un’epoca lontana, ma ancora oggi presenti sul territorio. Tra singolari animali selvatici e una flora del tutto particolare, la nostra camminata nella natura abruzzese sarà indimenticabile.❤ ***i 5 EURO SONO DI CAUZIONE, verranno restituiti in crediti (da utilizzare per altri eventi) una volta confermata la presenza in loco.*** Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    5
    5
  • 15

    21 DICEMBRE – All’Alpe Corte Bassa con Vista Panoramica (BG)

    Partendo da un grazioso lago artificiale, ci inoltreremo nel verdeggiante e rigoglioso bosco dove avrà inizio il nostro percorso alla volta del Rifugio Alpe Corte. Da lì, percorreremo un largo e comodo sentiero da cui potremo ammirare tutte le peculiari meraviglie del sottobosco, tra cui le affascinanti e incredibili costruzioni della formica Rufa. Ad attenderci una volta emersi dal bosco sarà una magnifica vista panoramica sul gruppo del Monte Arera che, con i suoi 2.512 m.s.l.m, spicca tra le Prealpi Orobie, a cavallo tra la Val Brembana e la Val Seriana. Giunti al suggestivo Rifugio Alpe Corte, ci rilasseremo in una meritata sosta per poi fare ritorno. Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    21 DICEMBRE – Il Castello di Rossena nelle Terre di Matilde di Canossa (RE)

    Se si pensa a Matilde di Canossa, il primo pensiero va sicuramente all’omonimo castello.👑 Ma lo sapevi che nel signorile borgo di Rossena, ce n’è un altro, altrettanto spettacolare e forse il meglio conservato di tutta l’era matildica?🌈 Se altre immense magioni si sono trasformate in residenze signorili, questo splendido esemplare ha conservato il suo impianto originario mantenendo intatto il proprio inconfondibile stile. Situato su di una rupe vulcanica, domina il paesaggio circostante, un’ambientazione unica e irripetibile che dalla dorsale appenninica tosco-emiliana si estende fino a un ampio tratto della rigogliosa pianura che tinge tutta l’area.😍 In questa nostra escursione alla volta delle terre matildiche avremo l’occasione di ammirare la fortezza difensiva per poi procedere fino alla perfettamente immutata Torre di Rossenella, isolata su un picco roccioso che si erge sull’Oasi di Campotrera.🤩 Estesa su 56 ettari, la riserva naturale che farà da sfondo al nostro cammino è caratterizzata da sfumature storiche che la rendono un luogo ancor più peculiare. Tra storia e natura, intraprenderemo un percorso affascinante tra rocce di origine magmatica, avvolti da una vegetazione tipica della macchia mediterranea; un’indimenticabile esperienza deliziati da incredibili viste sulla pianura e sull’Appennino con la sagoma inconfondibile del castello di Canossa in lontananza.🌸 Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    21 DICEMBRE – Lerici, il Borgo Marinaro dei Poeti (SP)

    Borgo medievale conteso per centinaia d’anni tra Pisani e Genovesi, Lerici è un luogo che toglie il fiato.😍 Al centro della Riviera di Levante, incastonato in una deliziosa insenatura naturale, in questo paesino le tradizioni marinare si mantengono vive; è proprio questo, oltre ai paesaggi da sogno, a contribuire a renderlo facilmente definibile come la perla del Golfo dei Poeti, uno scrigno di tesori culinari inestimabili.✨ In questa escursione esploreremo alcuni angoli caratteristici dell’abitato e ci addentreremo nella locale cultura marinara. Tra aneddoti e poesia, pescatori e magia, il nostro percorso ci regalerà ricordi indimenticabili.🌊 Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 15

    21 DICEMBRE – Lo Spettacolare Lago di Fimon (VI)

    Percorso che parte dal Lago di Fimon, presente nel territorio di Arcugnano, e che, con un’ascesa graduale tramite un bel sentiero panoramico dal quale ammireremo il Lago dall’alto, ci porterà a raggiungere il territorio di Lapio. Il percorso si snoda fra piccoli agglomerati di case, campi, vigne e boschi e gradualmente ritorna a valle raggiungendo nuovamente il Lago. Il Lago di Fimon è l'ultimo bacino naturale rimasto nel complesso berico dopo il prosciugamento di quello della Granza e dopo le bonifiche delle Valli del Palù di Brendola e della Fontega. Il lago ha avuto origine dalla formazione di uno sbarramento alluvionale, prodotto dai fiumi Brenta, Astico e Bacchiglione ai margini dei Berici; in questa depressione si è andata via via accumulando l'acqua proveniente da tutti i torrenti dei colli. Da analisi condotte sembra che abbia circa 35.000 anni, il più antico del nord Italia, molto più vecchio del Lago di Garda e ”battuto” solo dai laghi vulcanici del centro Italia. Nella zona sono stati rinvenuti molti reperti del Neolitico e dell'Età del Bronzo, che rendono questi luoghi molto interessanti dal punto di vista paleoantropologico. Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 5

    22 DICEMBRE – L’Antica Ferrovia Spoleto-Norcia: Il Gottardo Umbro (PG) (EVENTO GRATUITO CON CAUZIONE)

    E tu l’hai mai vista una ferrovia fantasma?👻 Se non aspetti altro che aggiungere un po’ di mistero alla tua giornata, tra fascino e ignoto quest’escursione è l’ideale. Vero e proprio esempio di opera d’arte ferroviaria per la tecnica di notevole difficoltà con cui è stata realizzata, la ferrovia Spoleto-Norcia è stata tra le ultime reti ad essere state costruite in Italia. Nota come il Gottardo Umbro, con riferimento alla linea svizzera che collega Lucerna a Chiasso attraversando le Alpi e il traforo del San Gottardo, tra gallerie e viadotti si è fatta strada in un territorio dalla morfologia tutt’altro che semplice. Un progetto di creazione simile alle ferrovie alpine, nonostante si snodi tra gli Appennini, in un inscindibile intreccio tra la brulicante natura e il magistrale lavoro dell’uomo, si tratta di un capolavoro di complementarietà senza paragoni tra queste due dimensioni. 🤩 Proprio per questo, anche se oramai chiusa dal 1968, rimane un monumento a testimonianza di un piano che tanto mirabilmente ha preso vita. Per mantenerne viva la memoria, se ne è rispolverato lo splendore degli albori e vi è stato dato nuovo lustro convertendola in uno splendido percorso ciclo-pedonale di oltre 30 km.😎 Attraverso la Valnerina, il magnifico itinerario naturalistico si snoda nel cuore dell’Umbria tra paesaggi e scorci per cui è stata inserita tra i Beni Culturali italiani tanto è affascinante e al contempo ricco di storia. Il gioiello ingegneristico farà parte del nostro percorso di andata in cui seguiremo parte del tracciato ferroviario, mentre al ritorno intraprenderemo un sentiero che attraversa più volte la ferrovia di cui scorgeremo angoli magicamente inediti. 😍 ***i 5 EURO SONO DI CAUZIONE, verranno restituiti in crediti (da utilizzare per altri eventi) una volta confermata la presenza in loco.*** Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    5
    5
  • 15

    22 DICEMBRE – I Quattro Castelli dei Canossa sui Colli Reggiani (RE)

    Nel primo sinuoso profilo delle colline reggiane, cammineremo all’interno dell’Oasi LIPU di Bianello, un’area naturale protetta impreziosita da profumati boschi per ben 125 ettari.🌲 La nostra passeggiata di oggi ci porterà a svelare i retroscena di non uno, ma di ben quattro castelli.👑 Nel comune di Quattro Castella, la cui origine del nome vi sarà ormai chiara, sorgono quattro fortezze, ognuna su una collina a sé stante.😎 Da Monte Vetro fino a Bianello e da Monte Lucio fino a Monte Zane, le rocche sembrerebbero essere state parte del ventaglio difensivo creato dai Canossa, la nobile famiglia che ha dominato la scena nella zona a partire dal X secolo.🌈 Tra ruderi e memorie ben conservate di un antico dominio, passeggeremo in un entusiasmante contesto avvolti da una natura amena tra specchi d’acqua, vaste praterie ricche di piante secolari, fitti boschi e incantevoli panorami.😍 Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    15
    15
  • 10

    22 DICEMBRE – Caccia al Tesoro a Bologna: La Città Dotta, Grassa e Rossa (BO)

    Quest’anno vi proponiamo un nuovo modo di visitare le città italiane più belle! Prossima Missione: Bologna 😎 La chiamano la Dotta, la Grassa e la Rossa... se le città italiane hanno un soprannome, Bologna ne ha ben tre! Sono aggettivi che racchiudono la gran parte dello spirito di questa meravigliosa città: dotta perché sede della storica Alma Mater Studiorium, l’università più antica in Europa; Grassa per la nota tradizione gastronomica; Rossa per il colore predominante del mattone in città il cui aspetto è tipicamente medievale. Noi la chiameremo Missione e sta voi scoprirla in modo creativo, divertente e in compagnia! Con il progetto Caccia al Tesoro riscoprirete le città con occhi nuovi e con un pizzico di adrenalina in corpo! Siete pronti? 📸😎 💡COME FUNZIONA: Ai partecipanti verranno assegnate delle missioni fotografiche che avranno come oggetto monumenti storici, luoghi caratteristici, sfide divertenti. Dovrete agire d’astuzia, aguzzare la vista ed essere creativi nel portare a termine la Sfida nel minor tempo possibile! Un solo gruppo vincitore avrà l’onore di entrare a far parte del WALL OF FAME di Meeters! Dimostrerai di essere all’altezza? 😉 📝COME PARTECIPARE: ▪ Una volta iscritto, il giorno prima dell’evento verrai inserito in un gruppo casuale WhatsApp (non sono accettate modifiche o scambi) assieme ai membri della tua Squadra dove dovrai nominare un Capogruppo che si occuperà dell’invio delle missioni. ▪ Inizia il conto alla rovescia! Alle ore 10 del giorno dell’evento verranno inviate le missioni fotografiche ad ogni squadra per mezzo del gruppo WhatsApp. ▪ La Squadra che nell’orario di termine della mission avrà completato tutte o il maggior numero di missioni fotografiche conquisterà il Wall of Fame di Meeters Italia! 🏆 BONUS: Il vincitore della caccia al tesoro sarà uno solo, ma ci sarà un'altra sfida a Missione conclusa! Il gruppo che otterrà più "mi piace" al proprio album fotografico nella pagina Facebook di Meeters Italia sarà decretato vincitore a sua volta per la categoria Social Star😎 📝 REGOLAMENTO CACCIA AL TESORO📝 1) Le Missioni devono essere completate esclusivamente dai Membri della propria Squadra: non sono ammessi aiuti dal Pubblico o da altre Squadre! 2) Se una Missione prevede la partecipazione di persone esterne a Meeters Italia (abitanti del luogo, negozianti, artisti di strada), spiegate loro cordialmente che state partecipando ad un evento che richiede il completamento di alcune Missioni fotografiche: chiedete sempre il permesso prima di fotografare! E ricordate: il miglior metodo per conquistarsi uno scatto è…il sorriso! Cercate di rimanere uniti per non perdere elementi per strada…non vogliamo finire a “Chi l’ha Visto” 📣 3) Cercate di coinvolgere nello scatto tutti i componenti della squadra: se necessario, chiedete ad un passante di scattarvi la foto: tenete un comportamento corretto, rispettoso del luogo che ci ospita e dei suoi abitanti! Ricordate che è un gioco: cercate di godervi anche il paesaggio 😎 4) Usate la vostra fantasia: nel caso in cui più di una Squadra completi nello stesso momento la Missione, vincerà quella che ha prodotto scatti più artistici, simpatici, originali (i membri presenti del Consiglio Direttivo faranno da giudici) 🎖 Buon divertimento! Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    10
    10
  • 5

    22 DICEMBRE – Rocca Calascio, il Misterioso Castello dei Film (AQ) (EVENTO GRATUITO CON CAUZIONE)

    Tra i Castelli che costellano lo Stivale, Rocca Calascio ci emozionerà fin dal primo sguardo.😎 Una delle fortificazioni più incantevoli ospitate dall’Italia centrale, l’edificio in provincia dell’Aquila risale nientemeno che al XI secolo. Nel Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga, il grazioso paesino che dà il nome al castello è uno dei borghi più alti di tutto l’Appennino centrale. La rocca che lo sovrasta è un luogo tanto suggestivo da essere stato appositamente scelto perché ritenuto indispensabile per le scenografie di film che hanno fatto la storia; tra “il Nome della Rosa” e “Ladyhawke” è assolutamente una tappa imperdibile.💪 La fortezza che domina tutto il territorio circostante dà vita a un’ambientazione talmente incredibile da essere stata inserita dal National Geographic, istituzione scientifica ed educativa autrice della rivista famosa in ogni dove, tra i quindici castelli più belli al mondo.😍 Nel nostro percorso partiremo da Santo Stefano di Sessiano, storico comune dall’aura medievale.🌈 Rggiungeremo poi insieme la panoramica vetta del Monte delle Croci per intraprendere un sentiero che ci condurrà al santuario rinascimentale Madonna dei Monti. Dulcis in fundo, conservando il meglio per la fine, ammireremo il castello di Rocca Calascio. 🤩 Scelto e inserito in una lista di quindici castelli, tra quelli di tutto il mondo. Pensavi di avere una tale meraviglia così vicino a te?🌸 ***i 5 EURO SONO DI CAUZIONE, verranno restituiti in crediti (da utilizzare per altri eventi) una volta confermata la presenza in loco.*** Per qualsiasi comunicazione relativa a modifiche o annullamenti ti avviseremo tramite SMS al numero che hai inserito in fase di prenotazione all’evento.
    5
    5
Ricevi una notifica se si libera un posto Riceverai una email se si libera un posto
Email Dichiaro di aver preso visione dell'informativa di Privacy Policy e acconsento al trattamento dei dati personali.

Questo contenuto è BLOCCATO.

Lasciaci qui la tua email e scopri subito tutti i nostri eventi in programma.

(puoi cancellare la tua iscrizione in ogni momento)

CONTENUTO SBLOCCATO!

Scopri tutte le nostre proposte ed entra nella più bella community d'Italia!